SlowRoute n.1: Roma … Berlino

Una SlowRoute è un’idea di viaggio da un punto di partenza ad un altro. Poiché si spera che sia percorsa da umani, essa avrà un punto di partenza coincidente con una città ed un punto di arrivo coincidente con un’altra città.

Una città potrà essere una metropoli come Parigi:

640px-Paris_Night

ma potrà essere indifferentemente una cittadina come Svolvaer, nel nord della Norvegia, dove si prepara (e si mangia!) un ottimo merluzzo.

639px-Svolvær_Lofoten_Juni_2005

Tra questi due punti sulla carta geografica, ve ne saranno tanti altri che attraverseremo, guarderemo da lontano, ci inviteranno a fermarci per una sosta di una notte, di un giorno o di una settimana, o anche per sempre.

Una SlowRoute non è una strada consolare romana da seguire e da percorrere nel minore tempo possibile, ma è un fascio di percorsi che potremo percorrere o meno a seconda dei nostri interessi, desideri, tempo e budget.

Potremo percorrerla:

a piedi
in bicicletta
in automobile
218px-TrailTrolls_-_panoramio_(27)
96px-Long_Haul_(15551795456)
193px-Citroën_2CV_0.6_'80_(9874155846)

… ma anche in treno, con il kayak, con la mongolfiera, purché la nostra mente sia libera dalla necessità di arrivare ed i nostri occhi siano disponibili a guardarsi intorno per godere della bellezza del viaggio.

Una SlowRoute non è definita una volta per tutte, ma cresce e si modifica nel tempo con l’intervento e la collaborazione di chi vorrà aiutare a far crescere il progetto.

Saremo noi, la comunità di SlowTravel, a decidere se vale la pena attraversare un posto, senza per questo scadere nella marchetta. Un posto brutto, insomma, rimarrà brutto anche se la promozione turistica vorrà farci credere il contrario, magari ospitandoci in un blog-tour…

E adesso, partiamo da Roma, dalla città eterna, sede del più importante impero della storia antica, per andare verso Berlino, una delle capitali più importanti della contemporaneità.

Quanto impiegheremo? Una settimana, tre volte una settimana, un mese, due volte un mese. Chissà… Dipende da quello che ci colpirà lungo il percorso, da quello che potremo fare, da quanto tempo avremo a disposizione…

Tutto in una volta? Si, No, Chissà… Magari una settimana quest’anno, un mese il prossimo, due volte una settimana successivamente… Lo SlowTravel è proprio così. Sai quando parti, sai per dove parti ma non sai se ti fermerai, dove e quando…

E adesso… si parte!

Annunci